So-VET in prima linea nella promozione dell’imprenditoria sociale in Europa

Xavier, da Bridging to the Future nel Regno Unito, si è recato a Bruxelles il 28 marzo per affrontare il tema del ruolo della Commissione europea e degli imprenditori sociali nello sviluppo di un’economia sociale. Questa grande occasione è stata intitolata “”Raccogliere per crescere””. Dopo aver assistito per sbaglio ad un seminario sulla sicurezza informatica, Xavier ha ritrovato la sua strada nella confusione del Parlamento europeo dove si è sentito molto più a casa ed ha potuto partecipare all’evento in cui era stato invitato. L’evento è stato articolato in due momenti.

In primo luogo, è stato dato risalto alle imprese sociali di successo che hanno integrato migranti e rifugiati. Ottime occasioni di dibattito sono state fornite da “Capital Digital”, un’impresa sociale belga che forma gli individui svantaggiati in programmazione e da ‘Associazione Aurore’, fondazione francese di livello nazionale con centri di accoglienza per i profughi. Queste due organizzazioni, pur avendo approcci molto distinti, hanno voluto sottolineare il ruolo che le imprese sociali svolgono nell’integrazione sociale e quanto queste arricchiscano la nostra società.

Più tardi, è arrivato un secondo gruppo di ospiti per discutere e trarre conclusioni su come l’Unione europea possa sviluppare il proprio sostegno all’economia sociale. I risultati sono stati presentati da un gruppo di esperti esterni nell’ambito dell’economia sociale scelto dalla Commissione europea. La loro relazione ha evidenziato quattro aree di sostegno che l’UE deve fornire: aumentare la visibilità e la comprensione delle imprese sociali; aiutare le imprese sociali ad accedere alle finanze; migliorare il quadro giuridico; azionare la crescita economica.

La squadra di So-VET spera che questo supporto sarà fornito e seguito da azioni pratiche e che le imprese sociali o qualsiasi individuo potranno avere accesso a questo. Anche questa è la nostra responsabilità. All’interno del progetto So-VET dobbiamo essere attivi a migliorare l’ambiente per un’economia sociale. Lo facciamo in diversi modi, impegnandoci in prima linea in questa iniziativa. Stiamo infatti educando le persone sull’imprenditoria sociale e sul valore aggiunto che porta all’interno di una comunità. Migliorando le competenze imprenditoriali degli studenti stiamo costruendo la loro capacità manageriale per creare imprese sociali sostenibili. Il nostro approccio in questo progetto ha anche i suoi frutti. Siamo una coalizione europea di organizzazioni coinvolte nel settore e condividiamo le migliori pratiche sul campo imparando dal l’esperienza reciproca.

Un approccio pratico contribuirà a guidare l’Europa in un’economia più inclusiva e sociale.